Mangiare

C’è da fidarsi?

nutrition-factsL’argomento non è di per sé nuovo sia in generale che su questo blog, e mi riferisco all’etichettatura dei valori nutrizionali nei prodotti alimentari distribuiti lungo la rete commerciale del nostro paese. Per chi come me ogni giorni effettua il calcolo dei carboidrati intrecciato con i valori della glicemia ed il dosaggio delle unità di insulina, nella gestione quotidiana del diabete, la lettura dei valori nutrizionali rappresenta un aiuto non marginale per il governo della vita con la malattia. In alcune occasioni mi è capitato di avere forti dubbi sull’affidabilità dei valori scritti nell’etichetta. E’ vero che in Italia, come nel resto d’Europa, non è ancora operativa la legislazione europea che armonizza le regole per informazione sui contenuti nutrizionali dei prodotti (non solo carboidrati, ma anche calorie, grassi e proteine), e quindi ci può essere ancora una certa “discrezione” nel riportare i dati sui prodotti presenti sugli scaffali dei negozi. Ecco perché ancora una volta amo sottolineare l’importanza di fare presto a dare una regolata ad una materia che si riflette sulla salute di diabetici e no.