Tecno

Il database

databaseUna cosa che ho imparato nel corso di questi anni vissuti con il diabete è l’importanza dei dati conservati e tracciati circa i le informazioni fondamentali per capire l’andamento della malattia nel suo insieme (glicemia, glicosuria, insulina, carboidrati, calorie consumate e terapia farmacologica). Tutti questi dati letti dentro uno periodo relativamente breve, tra i cinque e sette anni, danno la dimensione dei flussi di compensazione o meno del diabete. Il punto un tempo era come riuscire ad interpretare e gestire al meglio i numeri ed ordinarli, conservarli in modo adeguato al bisogno. Oggi grazie ai vari applicativi informatici è possibile avere i calcoli ed i rapporti in modo immediato e personalizzato, e come ho già avuto modo di sottolineare gestire o realizzare un buon database per l’autogestione del diabete e la memorizzazione alla lunga delle cifre che lo compongono è utile ed importante per vivere al meglio la vita di tutti i giorni. Poi certo non basta inserire i dati, occorre anche saperli interpretare, incrociare tra loro per che capire l’interazione e gli aggiustamenti da porre nel trattamento dell’insulina e dei medicinali con lo stile di vita (cibo ed attività motoria); e questa è la parte più delicata del percorso quotidiano che mi attende e ci aspetta tutti. Almeno questa è la mia esperienza fin qui vissuta che volevo condividere, un percorso che mi sono autarchicamente adoperato a costruire, poiché non ho avuto dalle strutture preposte alcun via o ispirazione specifica; comunque i risultati ottenuti fin qui mi hanno dato ragione e questo è quello che conta.

1 risposta »

  1. Ciao a tutti,
    ho più volte visto pubblicizzati su varie riviste o volantini pubblicitari software in grado di archiviare ed elaborare i più importanti parametri dell’ autocontrollo (glicemia chetonuria pressione peso etc) .
    I prezzi non sono propriamente amichevoli e non vedo il motivo per cui non si diffondano gratuitamente , visto che (funzionando esclusivamente con il reflettometro ad essi abbinato) garantiscono una fedeltà del consumatore (brutto termine ma siamo solo quello) al loro marchio , alle loro strisce!
    Siete a conoscenza di quache software open source?
    Ma soprattutto perchè non siamo in grado di coalizzarci e magari utilizzare TUTTI solo ed esclusivamente apparecchi e strisce dell’ azienda che è disposta ad ascoltare le nostre richieste , le nostre esigenze.
    Ogni vostra risposta commento suggerimento o critica sarà da me apprezzata.
    Grazie a Presto